In un oceano vuoto

In un oceano vuoto

TRAMA

Victor Zulu è un agente segreto al servizio di WISE, misteriosa organizzazione che si occupa della tutela dell’ambiente. Eroe moderno e maestro nell’interpretare molteplici identità, si divide tra la moglie Cinzia, non avvezza all’avventura e ignara della doppia vita del marito, e la coraggiosa Elena, sua storica amante e collega.
Tra Shanghai e Hong Kong, al cospetto di funzionari cinesi corrotti, passando per gli slum di Nairobi e le savane del Kenya, dove i bracconieri portano a termine le loro malefatte, Victor cerca di scoprire il sommerso che si cela dietro il commercio illegale di corna di rinoceronte, specie in via d’estinzione.
Una lotta senza esclusione di colpi che, attraverso azioni impreviste e un costante doppio gioco, abbraccia circa quarant’anni in un romanzo d’avventura che si fa anche generazionale.

Titolo: IN UN OCEANO VUOTO

Autore: ANDREA MAGGI

Genere: THRILLER

Casa Editrice: Bookabook

Pagine: 208 p.

Prezzo cartaceo: 13.60 euro; Prezzo ebook: 5.99 euro.

Prodotto fornito da Bookabook

Questo è un romanzo magistrale, completo, maturo, avvincente, scritto in maniera eccelsa dall’autore, osservatore e attento conoscitore del mondo.

Seguiamo la storia di due amici: uno dei due, in un imprecisato momento della sua vita (ma in un luogo ben definito) rivela all’altro di essere un agente segreto assoldato in giovane età da una misteriosissima agenzia che si occupa di proteggere le risorse naturali del mondo. Fondata da ingenti e anonimi facoltosi sparsi in tutto il mondo, l’agenzia recluta un V. studente appassionato della facoltà di biologia nella bellissima Firenze.

Lasciatemi dire che le descrizioni di questa meravigliosa città sono stupende: mai pesanti, ma dettagliate e colorite come solo le vie toscane possono esserlo.

L’autore ha un realismo nella scrittura che permette di vivere l’esperienza accanto ai protagonisti; ma non è solo Firenze il contesto che ci viene presentato, tra Città del Messico e Shangai, atolli sperduti, Kenya e Hong Kong, tra identità segrete e ricerca della verità (in primis, quella sull’identità di V.) partiamo per un viaggio rocambolesco ed incalzante in cui ogni capitolo aggiunge un tassello per risolvere un puzzle ampio e complesso. Ho fatto difficoltà a staccarmi dal romanzo ma al tempo stesso non volevo finisse mai. Amo questo genere di thriller in cui viene dato grandissimo spazio alla “storia” dei vari personaggi, che ci raccontano e si raccontano pagina dopo pagina.

La particolarità data nel nominare i capitoli secondo un codice che va decrittato, i dettagli nascosti nella storia, le emozioni che trasmette, mi hanno lasciato piacevolmente sorpresa e soddisfatta dalla lettura di questo romanzo.

L’occhio fotografico dell’autore emerge da ogni rigo scritto per un romanzo che è sicuramente un giallo avvincente ma è ancora di piu’narrazione di sé, scoperta e riscoperta di se stessi, attraverso un viaggio interiore e geografico, una rotta dell’anima umana, del dolore di un mondo – quello animale- costretto a vivere i soprusi dell’animale per eccellenza, l’uomo. L’incredibile attenzione al dettaglio, alla peculiarita’ capillare che spazia dalla tipologia di vino scelto, al capo di abbigliamento indossato, alla tradizione specifica di un luogo o alla specie zoologiche di un determinato habitat, denotano una grandissima passione e preparazione tecnica da parte dell’autore che personalmente mi ha conquistata!

Victor e i personaggi che incontriamo nel viaggio, cosi’ abilmente descritti in poche ma definite pennellate, la rabbia di Victor per la cattiveria e l’avidita’ umana, sentimento condiviso e condivisibile, rendono questo giallo davvero di valore e di pregio.

Un uomo, Victor, che da giovane vota la sua vita alla causa del prendersi cura dell’ambiente; un uomo amante della vita, delle donne, del cibo raffinato, amante del bello, che ha imparato a mimetizzarsi e a calarsi nelle varie identita’… ma chi e’ Victor?  Come passa da Firenze, Bologna a missioni all’altro capo del mondo?

Con uno stile incisivo che alterna nei capitoli diversi punti di vista (V. in terza persona e “l’amico” in una appassionante prima persona) l’autore ci regala uno spaccato geograficamente lontano ma non per questo trascurabile, anzi.

Tecnologia, natura, salvaguardia dell’ambiente, specie protette, amore per gli animali, intrighi internazionali e scenari mozzafiato fanno da sfondo a un racconto pieno di messaggi importanti e pieno di tensione stuzzicante, sino ad arrivare a un finale che rimescola le carte in tavola e lascia il lettore di stucco!

“In un oceano vuoto, secoli fa, dei navigatori arabi videro dei riflessi verdi su nuvole lontane…”

Condividi:

Leave comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *.