La maledizione della fiamma

La maledizione della fiamma

TRAMA

Azoleen è sola, gettata nella neve, il corpo magro, le braccia spezzate, la gola tumefatta. Non sente più il freddo, non sente più il dolore.

Sa che tra poco morirà.

Ma c’è qualcosa al centro del suo essere, qualcosa di rovente, una tempesta di fiamma che brucia con forza inaudita.

No, la storia di Azoleen non è ancora finita. Anzi, è appena iniziata: il suo sarà un lungo viaggio attraverso la schiavitù e la vendetta, la disperazione, la redenzione. Incontrerà maghi ed eserciti, sofferenza e solidarietà umana, violenza e amore.

Alla ricerca del terribile mistero che giace sepolto nel suo passato.

 

Titolo: LA MALEDIZIONE DELLA FIAMMA

Autore: SILVIA ROBUTTI

Genere: FANTASY

Casa editrice: DELOS DIGITAL

Pagine: 292 p.

Prezzo cartaceo 10.19 euro; Prezzo ebook 3.99 euro.

  • Prodotto fornito in digitale da Delos Digital

 

 

L’incipit del romanzo e’ gia’ indicatore di una storia toccante e profonda, scritta con maestria dall’autrice che dimostra da subito notevoli capacita’ narrative e uno stile impeccabile.

Azoleen guarda un cielo “gonfio di neve” ma tutto cio’ che sente e’ un fuoco interiore che brucia, un nucleo pulsante e rovente che sembra animarsi nel ricordo del passato, un passato doloroso e non alleggerito dallo scorrere del tempo, ma anzi, vivo e presente nella ragazza.

 

Il racconto e’ vivido: l’autrice ci porta in un mondo che ha una sua coerenza e viene tratteggiato con attenzione e precisione; si respira e si viaggia con la protagonista, si empatizza con lei e con lei si cerca di comprendere la situazione.

Il linguaggio e lo stile sono semplici ma non banali, con grande padronanza stilista dell’autrice che riesce ad emozionare e a catturare senza perdere l’interesse del lettore.

 

La storia si svolge su due archi temporali differenti ma concatenati e collegati: un presente e un passato in cui Azoleen e’ una bambina e si rifugia dagli orrori della sua vita fantasticando rifugi e trame alternative alla realta’ in cui e’ immersa.

Il mondo di Azoleen e’ crudele, specialmente per lei, che vive un profondo e radicato senso di impotenza e ingiustizia.

Magia, troll, corck , elfi e altre strane creature popolano il mondo di Azoleen, un mondo in cui “sembrava non ci fosse specie che non schiavizzasse e che non fosse schiavizzata a sua volta”.

Quando Azoleen comincia a capire chi e’, cos’e’ davvero quel nucleo che sente espandersi nel suo petto, allora avviene una svolta dentro di lei;deve decidere in quale contesto continuare a vivere:” quei vestiti erano il simulacro di un passato ormai estinto, consumato, di un periodo che non sarebbe piu’ ritornato …”; deve decidere se accettare o meno chi e’ davvero, con tutto quello che questa scoperta comporta per lei.

In un crescendo di tensione e comprensione arriviamo al finale di un Fantasy di ottimo livello, autoconclusivo e dal messaggio forte e profondo che grazie ad alcuni personaggi “particolari”, Azoleen, e noi con lei, recepiremo.

Condividi:

Leave comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *.