La caduta dei re ( Troy vol.3 ) di David e Stella Gemmell

La caduta dei re ( Troy vol.3 ) di David e Stella Gemmell

Eccomi arrivata alla conclusione della seria che con colpi di scena, sospiri, patemi d’animo, si conclude in modo egregio (non posso aggiungere altro per non rischiare spoiler).

Ho amato ogni singolo personaggio, ogni pagina, ogni storia. Ho riso con le storie di Odisseo, mi sono commossa con il suo amore per Penelope. Ho combattuto con Ettore, Calliade e Bancone. Ho assistito allo scontro epocale tra Achille ed Ettore.

Un libro, una trilogia, che mi ha sbalordita. Mi è piaciuto come ha rimaneggiato gli eventi: non è stata una copia conforme all’originale, ma una sua interpretazione della storia con aggiunte, modifiche, tagli encomiabili.

Leggerò sicuramente altro di questo autore.

Consiglio questo libro agli amanti dei romanzi storici, della mitologica Troia e dei suoi eroi, a chi ama le storie di battaglie, coraggio, sangue e lealtà.

 

Trama:
La luna piena irradia la sua luce d’argento sulla costa rocciosa dell’isola di Imbro. Agamennone, re di Micene e signore della guerra delle terre d’Occidente, in piedi accanto alla sua tenda volge lo sguardo soddisfatto verso est, dove una luce rossastra rischiara innaturalmente la fredda notte autunnale. È Dardano, patria di Elicaone, il suo peggior nemico, incendiata dalle truppe achee. La prossima a cadere sarà Troia, la Città d’Oro, perché questo hanno detto gli dei interrogati nella Grotta delle Ali. Ora il sovrano miceneo deve solo suggellare la sua alleanza con Poseidone, il dio del mare, l’unico in grado di fermare la furia dei suoi avversari. Mentre Agamennone si volta a guardare la vittima sacrificale distesa sull’altare, un bagliore improvviso appare dal mare; da quel momento tutto diventa fuoco. La Xanto, la nave del nemico, si è avvicinata per qualche istante alla costa e i suoi soldati hanno cominciato a scagliare pietre infuocate contro l’accampamento nemico. Questo per Agamennone, scampato all’attacco, è un segno del cielo: Elicaone e i suoi alleati troiani meritano la morte. Sarà uno scontro fra eroi per i quali la vittoria non significa solo sconfiggere il nemico, ma rimanere per sempre nel firmamento imperituro dei più grandi guerrieri che la storia ricordi.

Condividi:

Leave comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *.